Servizio & FAQ Search IconSpedizione gratuita a partire da 49,00 € Search IconAssicurati il 15% di sconto

Vitamine per la pelle

Nutrienti e vitamine essenziali per la pelle

Come prendersi cura della pelle in modo corretto

Contenuto

    ...content shows up after page is published.

 

Una pelle radiosa è un obiettivo che la maggior parte di noi insegue. Proviamo creme, sieri e maschere - qualsiasi cosa per mantenere la nostra pelle giovane e fresca. Ma dimentichiamo che la salute della nostra pelle dipende anche dalla nostra alimentazione. Spesso una carenza di vitamine e minerali è la prima cosa che si manifesta nell'aspetto della nostra pelle. Ti spieghiamo su quali vitamine e minerali puoi fare affidamento nella tua dieta e cosa in realtà danneggia la tua pelle.

La pelle svolge molte funzioni

Con quasi due metri quadrati, la pelle è il nostro organo più grande e svolge molte funzioni importanti:

  • Serve da barriera protettiva contro virus, batteri e funghi
  • Protegge dal freddo, dal calore e dai raggi UV
  • Attutisce gli urti e i tagli
  • Si collega come un organo sensoriale con l'ambiente
  • Percepisce vibrazioni, temperature, dolore
  • Fa parte del sistema immunitario e reagisce principalmente agli agenti patogeni
  • Crea intimità e legami attraverso il tatto
  • È una caratteristica di bellezza

Una pelle sana è importante affinché tutte queste funzioni possano adempiere al loro scopo. Ecco perché è essenziale prendersi cura della salute della propria pelle.

Quasi tutti hanno avuto problemi di pelle nel corso della loro vita. Ti presenteremo i problemi classici e ti daremo consigli su come affrontarli con la giusta alimentazione e cura.

  • Pelle impura e acne
  • Pelle secca e neurodermite
  • Segni di pelle invecchiata

Nutrizione e cura della pelle impura

Problemi tipici della pelle

La pelle imperfetta e l'acne non si verificano solo durante la pubertà, ma accompagnano molti anche nell'età adulta. Puoi mantenere una pelle sana dall'interno verso l'esterno. Perché vari nutrienti come le vitamine possono lavorare contro i brufoli e l'acne.

Vitamina C

La nostra pelle è colonizzata da molti microrganismi diversi. Con la pelle imperfetta, questa colonizzazione è sbilanciata e i batteri e i germi cattivi dominano la pelle. Questi promuovono l'infiammazione, presente anche nell'acne.[1] La vitamina C aiuta a mantenere la barriera della pelle e a proteggere dagli agenti patogeni.[2]

Zinco

Un altro nutriente importante nella tua dieta per una pelle sana è lo zinco. Lo zinco ha un effetto antinfiammatorio dall'interno e dall'esterno e può ridurre il processo infiammatorio dei brufoli come crema.[3] Puoi saperne di più sulle singole vitamine e minerali in questa sezione.

Minerali e vitamine come la vitamina C possono funzionare contro i brufoli solo se si guarda al proprio stile di vita in modo olistico. Puoi scoprire quali altri fattori giocano un ruolo importante per una pelle sana nel nostro Dos & Don'ts.

Idealmente, dovresti anche adattare la tua cura della pelle alle esigenze della impurità. A tal fine, il trattamento dovrebbe avere le seguenti proprietà:

  • Non comedogenico: i cosmetici comedogenici favoriscono lo sviluppo dei punti neri perché intasano le ghiandole sebacee.[4] Pertanto, cerca la proprietà "non comedogenico" sulla confezione.
  • Non grassa: con la pelle impura, la produzione di sebo aumenta. Astieniti dall'usare prodotti a base di olio per evitare grasso in eccesso.
  • Comedolitico: questa proprietà è spesso presente nei prodotti per l'acne, poiché dissolve i punti neri.[5]
  • Cheratolitici: sono sostanze che dissolvono i tessuti cornei. L'acido salicilico o l'acido lattico per esempio sono cheratolitici. Ma anche le bucce con particelle abrasive appartengono a questo gruppo.[6]
  • Valore di pH neutro per la pelle: i tuoi prodotti dovrebbero avere un valore di pH da neutro ad acido per la pelle di circa 5,5. Questo mantiene intatto il mantello acido protettivo della pelle.[7]

Nutrizione e cura della pelle secca

Soffri di pelle secca? La pelle secca ha varie cause. Ci sono le influenze esterne che possono seccare la pelle come le condizioni climatiche sfavorevoli, le stagioni o i raggi UV. Ma anche lavaggi troppo frequenti o una cura della pelle non corretta possono causare la screpolatura della pelle. Altri fattori sono le condizioni ormonali, l'età e la carenza di vitamine, possono portare alla pelle secca.

Vorremmo raccomandare i seguenti consigli per la cura della pelle secca:

  • Evitare i tonici per il viso o gli scrub contenenti alcol. [8]
  • Usare creme per la cura della pelle a base di olio in acqua.[8]
  • Utilizzare latte detergente delicato o prodotti di lavaggio idratanti per la pulizia del viso.[9]
  • Lavare con acqua tiepida, poiché l'acqua troppo calda secca.[9]
  • Dopo la doccia o il bagno, applicare una lozione grassa su tutto il corpo.[9]

Inoltre, assicurati di bere abbastanza e di mangiare una dieta ricca di vitamine. Le vitamine da tenere d'occhio con la pelle secca sono le vitamine A, C, E e la niacina. Puoi leggere di più sulle vitamine nella sezione sull'alimentazione per una pelle sana.

Se è troppo tardi e la pelle secca si nota, ci sono alcuni rimedi casalinghi che possono aiutare rapidamente. Usare oli come l'olio di cocco per la cura della pelle o il miele per le labbra secche.

Caso speciale neurodermite: ma anche malattie come la neurodermite possono causare problemi alla pelle. Con una frequenza tra l'8 e il 16%, la neurodermite è una delle malattie della pelle più diffuse.[10] I fattori scatenanti possono essere spesso allergie, che contribuiscono ulteriormente a far sì che la pelle non funzioni in modo ottimale. Gli allergeni passano dagli acari della polvere, al nichel, fino agli alimenti. Se soffri di pelle estremamente secca con desquamazione e infiammazione cutanea pruriginosa (eczema), dovresti vedere un dermatologo. Può aiutarti a escludere malattie della pelle come la neurodermite e trattare la tua pelle secca in modo professionale.

Una determinata dieta aiuta contro le rughe?

Quando si invecchia, la pelle affronta più sfide. I processi di invecchiamento portano a una minore elasticità della pelle e quindi alle rughe. Purtroppo, non esiste ancora una cura per le rughe. Quello che è certo è che troppo sole, fumo e alcol accelerano il processo d'invecchiamento. Evitare il sole e applica una crema di protezione solare sufficiente, il quale rende già un passo verso la prevenzione. Come si sviluppano le rughe e quale ruolo gioca il collagene in questo processo, puoi scoprirlo nel nostro articolo sul "collagene".

Il tuo stile di vita ha un impatto sulla salute della tua pelle. Oltre alla tua dieta, anche il sonno, l'esercizio fisico e il consumo di stimolanti come l'alcol o le sigarette determinano l'aspetto della tua pelle.

Qualità del sonno

Scarso sonno e qualità del sonno

Non solo dormire poco fa apparire la pelle cadente, ma la fa anche invecchiare più velocemente. Gli studi dimostrano che una scarsa qualità del sonno non solo influisce negativamente sul processo di guarigione della pelle,[11] ma può anche aumentare l'intensità dell'acne.[12] Un sonno insufficiente influisce inoltre sul modo in cui percepiamo la nostra bellezza: in uno studio sull'impatto del sonno sulla salute della pelle, i partecipanti con abitudini di sonno ottimali si sono percepiti più attraenti di quelli con un sonno scarso.[11] Per consigli efficaci che beneficeranno la tua pelle grazie a un sonno migliore, clicca qui.

Nicotina e alcol

Il consumo di sigarette si manifesta nel tuo aspetto esteriore. I fumatori di lunga data hanno la pelle pallida, grigiastra e con rughe evidenti.[13] Inoltre, più si fuma, più velocemente la pelle invecchia. Con dieci sigarette al giorno, la tua pelle di mezza età è dieci anni più vecchia dei non fumatori.[14] Ecco perché i non fumatori hanno spesso una pelle più bella. L'alcol ha anche un effetto negativo sulla pelle. L'alcol attiva le ghiandole sebacee, il che può aggravare le condizioni della pelle come l'acne e il rossore (rosacea). Per una pelle migliore, riduci il consumo di sigarette e di alcol.

Influenze climatiche e ambientali

Influenze climatiche e ambientali

I raggi UV e le tossine ambientali come le polveri sottili accelerano l'invecchiamento della pelle.[15] Si formano radicali liberi che innescano lo stress ossidativo e quindi danneggiano la pelle. Pertanto, assicurati di applicare una crema con un fattore di protezione solare (SPF) ogni giorno se vuoi contrastare lo sviluppo di rughe, macchie di età e - il punto più importante - il cancro della pelle.[16] Gli antagonisti dello stress ossidativo - gli antiossidanti - sono anche rilevanti nella lotta contro le influenze esterne dannose. Gli antiossidanti eliminano i radicali liberi e riducono così lo stress ossidativo. Gli antiossidanti importanti per la pelle sono, per esempio, le vitamine C ed E.[17] Una barriera cutanea sana aiuta contro le tossine ambientali poiché blocca le sostanze nocive dall'esterno.

Altri fattori sono il clima e la stagione. La tua pelle ha esigenze diverse in caso di alta umidità, come spesso accade in estate, rispetto all'aria secca, come accade in inverno. Ecco perché si dovrebbe prestare maggiore attenzione alla cura idratante in inverno. La protezione UV è importante anche in inverno, poiché la pelle, stressata dal freddo e dall'aria secca, reagisce più sensibilmente alla luce del sole. Il sole nella neve o in montagna fornisce anche una maggiore radiazione UV in inverno. Vale sempre la pena dare un'occhiata all'indice UV attuale.

Il modo in cui mangi si riflette anche sull'aspetto della tua pelle. La tua dieta può avere un effetto sia positivo che negativo sulla tua pelle. Ti mostriamo quali cibi dovresti mangiare o evitare e quali vitamine e minerali sono importanti per la tua pelle.

Quali vitamine fanno bene alla pelle?

Vitamina A: cura dall'interno e dall'esterno

La vitamina A contribuisce al mantenimento di una pelle normale, sia dall'interno che dall'esterno. Potresti conoscerlo come retinolo dalla cura nella pelle, dove è diffuso come siero antirughe.

Esterno

Dall'esterno: gli studi dimostrano che il retinolo applicato come crema rallenta il processo di invecchiamento della pelle e minimizza le rughe.[19] Non solo: la pelle diventa complessivamente più resistente. Soprattutto se si passa molto tempo al sole, il retinolo è una buona scelta perché può migliorare l'aspetto della pelle danneggiata dal sole. [20]

Interno

Dall'interno: il tuo corpo ha bisogno di almeno tra 700 e 850 microgrammi al giorno.[18] Questa è la quantità contenuta in una carota di medie dimensioni. Assicurati di consumare sempre alimenti con vitamina A con un po' di grasso, poiché la vitamina A appartiene alle vitamine liposolubili.

Vitamina C: aiutante nella formazione del collagene

Un'altra vitamina che serve a nutrire sia l'interno che l'esterno della pelle è la vitamina C. Aiuta il tuo corpo a produrre collagene, il quale è importante per il funzionamento della tua pelle. Questo perché le fibre di collagene formano insieme una struttura che dà tensione alla pelle e quindi assicura la sua elasticità e compattezza.

Inoltre, la vitamina C contrasta lo stress ossidativo come antiossidante; lo stress ossidativo velocizza l'invecchiamento della pelle. Questo rende la vitamina C un importante alleato nella lotta per una pelle sana.

Esterno

Dall'esterno: la vitamina C gioca un ruolo importante nel proteggere dai raggi UV e dalle rughe che ne derivano. Come per il retinolo, gli studi dimostrano che riduce i processi di invecchiamento della pelle indotti dal sole.[21] Quindi cerca la vitamina C nelle tue creme.

Interno

Dall'interno: si dovrebbero consumare tra i 95 e i 110 milligrammi di vitamina C al giorno.[22] Questa è la quantità contenuta in 100 grammi di broccoli, per esempio.

Biotina: il talento a tutto tondo per la bellezza

La biotina sostiene la tua pelle dall'interno. Aiuta la crescita e il mantenimento delle cellule del sangue, del tessuto nervoso, delle ghiandole sebacee e della pelle.[23] La biotina è una delle vitamine più conosciute associate alla bellezza esteriore perché aiuta anche a mantenere capelli e unghie normali. Scopri qui quali vitamine sono importanti per i capelli.

Esterno

Dall'esterno: non ci sono ad oggi studi che indagano l'uso della biotina come ingrediente nelle creme.

Interno

Dall'interno: solo 40 microgrammi al giorno sono sufficienti per fornire al tuo corpo la biotina. 24 Puoi coprirne la metà con dei cereali contenenti 50 grammi di fiocchi d'avena e 30 grammi di noci.

Niacina: non solo utile come prodotto per la cura della pelle

La niacina, conosciuta anche come vitamina B3, sta diventando sempre più diffusa nella cura della pelle. Come la niacinamide, è contenuta in molti prodotti di bellezza e sostiene la rigenerazione della pelle. Questo è così importante perché lo strato superiore della nostra pelle deve essere rigenerato ogni quattro settimane.

Esterno

Dall'esterno: la niacinamide nelle creme riduce i processi di invecchiamento della pelle come le rughe e le macchie di pigmentazione. Inoltre, fornisce più elasticità.[26]

Interno

Dall'interno: quando viene assunta, la niacina aiuta a mantenere la pelle normale. Per soddisfare il tuo fabbisogno giornaliero, dovresti consumarne 16 milligrammi.[25] La niacina si trova principalmente nei funghi e nei legumi. Una porzione di funghi (100 grammi) contiene 5,2 milligrammi di niacina.

Vitamina E: un potente antiossidante

Come la vitamina C, la vitamina E appartiene agli antiossidanti ed è quindi un forte alleato per la protezione della pelle. Le sigarette, i raggi UV o le sostanze inquinanti come i metalli pesanti aumentano lo stress ossidativo e stressano la pelle. A causa della capacità della vitamina E di aiutare a proteggere le cellule dallo stress ossidativo, è usata nelle creme per la pelle. Se si consuma la vitamina E attraverso il cibo, aiuta anche a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.

Esterno

Dall'esterno: insieme alla vitamina C, la vitamina E è usata in creme e sieri cosmetici. Alcuni studi hanno già confermato un effetto anti-invecchiamento.[27] Si parla anche di possibili effetti positivi sulla barriera cutanea e sulla neurodermite.[28]

Interno

Dall'interno: puoi coprire il tuo fabbisogno giornaliero di vitamina E (12-15 milligrammi) con solo due cucchiai di olio di girasole.[29] Aggiungilo semplicemente all'insalata o al porridge.

Altre vitamine

Anche l'acido pantotenico e la riboflavina sono vitamine importanti nella dieta per una bella pelle. La riboflavina contribuisce al mantenimento di pelle e mucose normali e protegge le cellule dallo stress ossidativo. L'acido pantotenico (vitamina B5) è usato nel suo precursore dexpantenolo in molte creme per la pelle.

Quali minerali sono importanti per la pelle?

Zinco: guarisce le ferite e ha un effetto antisettico

Lo zinco è stato provato per molti anni come ingrediente di unguenti per la pelle. Ha un effetto antinfiammatorio, cicatrizzante e disinfettante. Assorbito attraverso la dieta, lo zinco sostiene il mantenimento di una pelle sana dall'interno. Lo zinco è coinvolto in tutti i processi di sviluppo, crescita e rinnovamento del corpo.[30] Inoltre, come le vitamine C ed E, aiuta a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.

Esterno

Dall'esterno: le creme con zinco trovano le loro applicazioni nei settori più diversi. Acne, rosacea o anche eczema possono essere trattati con creme di zinco.[3] Anche una riduzione delle rughe potrebbe essere osservata dopo l'applicazione di una crema con rame e zinco.[31]

Interno

Dall'interno: dovresti assumere fino a 16 milligrammi di zinco al giorno.[32] Si può trovare lo zinco nei fiocchi d'avena, nel formaggio o nella frutta secca come le noci.

Rame: dona colore alla pelle e ai capelli

Il rame gioca un ruolo importante nell'aspetto della nostra pelle. Questo perché contribuisce alla normale pigmentazione della pelle. Senza rame, il tuo corpo non può produrre melanina - il nostro pigmento per la pelle e i capelli. Il rame è anche coinvolto nel mantenimento del normale tessuto connettivo, dove fa parte di un enzima che lega insieme collagene ed elastina, mantenendo la pelle elastica.[33] Questo rende il rame un minerale multifunzionale per la salute della pelle.

Esterno

Dall' esterno: si sta studiando anche l'applicazione esterna del rame - per esempio contro l'invecchiamento della pelle.[34] Finora, tuttavia, non sono stati ottenuti risultati chiari.

Interno

Dall'interno: il fabbisogno giornaliero di rame è di 1 milligrammo.[35] In particolare i cereali integrali, i legumi e il formaggio sono ricchi di rame.

Cos'altro aiuta? Grassi sani, sostanze vegetali e molta acqua

Sono i grassi che contano: acidi grassi omega

Gli acidi grassi omega-3 e omega-6 appartengono agli acidi grassi essenziali che il nostro corpo assorbe attraverso il cibo. Gli acidi grassi omega-3 acido docosaesaenoico (DHA) e acido eicosapentaenoico (EPA) sono particolarmente importanti, così come l'acido grasso omega-6 acido gamma-linolenico (GLA). Sono tutti componenti delle membrane cellulari di tutte le cellule del corpo. Una carenza di questi acidi grassi si nota, tra l'altro, nell'eczema cutaneo e nei disturbi nella rilevazione degli stimoli attraverso la pelle.[29]

Esterno

Dall'esterno: i prodotti con acidi grassi omega sostengono la tua pelle. Usati nelle creme, forniscono idratazione e rendono la pelle più resistente agli agenti inquinanti.

Interno

Dall'interno: gli acidi grassi omega-3 si trovano principalmente nel pesce, mentre l'acido gamma-linolenico si trova in oli speciali come l'olio di enotera o di semi di borragine.

Antiossidanti

Anche le sostanze vegetali secondarie come i polifenoli hanno un effetto antiossidante. Come le vitamine C ed E, proteggono le cellule dallo stress ossidativo. I composti vegetali secondari si trovano in tutta la frutta e la verdura, ma anche nei cereali e nelle erbe. Poiché l'effetto degli antiossidanti dipende probabilmente dall'interazione delle diverse sostanze, dovresti includere nella tua dieta una varietà di diversi alimenti vegetali.[29]

In generale, sia dall'interno che dall'esterno, gli antiossidanti proteggono le cellule dallo stress ossidativo. Gli alimenti ricchi di antiossidanti sono mirtilli, broccoli, noci o agrumi.

Acqua

Senza l'assunzione di acqua, gli esseri umani possono sopravvivere solo per due o quattro giorni.[29] Questo mostra chiaramente quanto sia importante l'acqua per il nostro corpo. L'acqua giova anche alla pelle. Uno studio della Charité mostra che dopo aver bevuto mezzo litro di acqua, la circolazione sanguigna della pelle aumenta.[36] Questo si nota nell'aspetto, poiché la pelle sembra più fresca. Bevi da 1,5 a 2 litri d'acqua al giorno per mantenere la tua pelle idratata.[37] Puoi bere qualsiasi tipo di bevanda senza calorie come l'acqua minerale o il tè. Tuttavia, dovresti evitare le bibite, i succhi di frutta, il latte e altre bevande zuccherate, poiché contengono troppo zucchero e calorie.

Come possono gli integratori alimentari sostenere la pelle?

Oltre all'alimentazione corretta, ci sono integratori che contengono vitamine e minerali mirati per la salute della pelle. Le capsule con zinco e vitamina C sono i classici integratori. Vitamine come la biotina, le vitamine A ed E sono anche incluse in molti integratori per la pelle. Gli integratori sono una grande aggiunta alla tua dieta se vuoi soddisfare le tue esigenze di nutrienti essenziali per la pelle.

nu3 Skin Beauty, vitamine per la pelle
  • 9 vitamine e minerali per la pelle

  • Con acidi grassi omega 3 e 6 da oli vegetali

  • Contiene antiossidanti dall'estratto di tè verde

Dettagli del prodotto
29,99 €
Nel carrello
Incl. IVA / costi di spedizione esclusi
A partire da un valore d'ordine pari a 49 euro spediamo gratuitamente in tutta Italia. Fino a 49 euro calcoliamo 4,99 euro per l'imballaggio e la spedizione.X

Quali alimenti fanno bene alla pelle?

Alimenti che fanno bene alla pelle

Abbiamo compilato una top 10 degli alimenti che fanno bene alla pelle e contengono importanti vitamine e minerali:

  1. Cavolo (vitamina A, C, zinco, antiossidanti)
  2. Uova (vitamina A, E, zinco, antiossidanti)
  3. Fiocchi d‘avena (biotina, zinco, antiossidanti)
  4. Noci (zinco, acidi grassi omega 3, antiossidanti)
  5. Papaya (vitamina A, C, antiossidanti)
  6. Salmone (vitamina E, acidi grassi omega 3, antiossidanti)
  7. Semi di girasole (vitamina E, acidi grassi omega 3, antiossidanti)
  8. Avocado (vitamina E, acidi grassi omega 3. antiossidanti)
  9. Ribes nero (vitamina C, antiossidanti)
  10. Legumi (biotina, zinco, acidi grassi omega 3, antiossidanti)

Hai già fatto la spesa? Allora prova subito le migliori ricette di bellezza:

Gli integratori alimentari possono sostenere la pelle?

Oltre all'alimentazione corretta, ci sono integratori che contengono vitamine e minerali mirati per la salute della pelle. Le capsule con zinco e vitamina C sono i classici integratori. Vitamine come la biotina, le vitamine A ed E sono anche incluse in molti integratori per la pelle. Questi integratori sono una grande aggiunta alla tua dieta se vuoi rafforzare la tua pelle.

Alimenti da evitare

Tutti sognano di avere una pelle bella velocemente e facilmente. Per realizzare il tuo sogno di una pelle perfetta, dovresti ridurre i seguenti alimenti e ingredienti nella tua dieta. Perché oltre agli alimenti che aiutano la pelle, ci sono alimenti che hanno un impatto negativo sulla pelle:

Zucchero, farina bianca e fast food

Lo zucchero e la farina bianca, così come il fast food, sono associati a un alto carico glicemico. Il carico glicemico è legato all'indice glicemico. Questo indica come i carboidrati contenuti in un alimento influenzano il livello di zucchero nel sangue. Tuttavia, non è importante solo la qualità dei carboidrati, ma anche la quantità. Il carico glicemico indica anche la quantità di carboidrati contenuti nel cibo. Per esempio, le carote e la baguette hanno lo stesso indice glicemico ma il carico glicemico della baguette è superiore a quello delle carote. Alcuni studi hanno trovato un legame tra l'acne e una dieta con un alto carico glicemico.[38] Quindi, durante la spesa, fai attenzione alla quantità di carboidrati in relazione al peso totale. La presenza di molto zucchero e di farina bianca nella lista degli ingredienti si trova spesso nei prodotti da fast food ed è un buon indizio per lasciare il prodotto sullo scaffale.

Prodotti lattiero-caseari

Non è stato ancora trovato un legame scientifico tra l'acne, i latticini e gli alimenti ricchi di grassi.[38] Tuttavia, anche in questo caso vale quanto segue: se noti che la tua condizione della pelle sta peggiorando o migliorando a causa di certi alimenti, modifica la tua dieta. Se si hanno problemi di pelle è utile tenere un diario degli alimenti e dei sintomi per diverse settimane. In questo modo tu o il tuo dermatologo potete identificare possibili modelli e correlazioni e quindi aggiustare la tua dieta individualmente.

Come puoi vedere, la nostra pelle è influenzata da varie cose. I fattori importanti sono il nostro stile di vita, le influenze ambientali e la cura della nostra pelle. Infine, abbiamo messo insieme alcune cose da fare e da non fare per migliorare la salute della pelle:

Dos

  1. Assicurati di avere le giuste vitamine e minerali nella tua dieta. Vitamine come le vitamine C ed E e il minerale zinco sono fattori importanti per la salute della pelle.
  2. Dormi dalle sette alle otto ore a notte. Poiché un sonno sufficiente assicura l'equilibrio e riduce lo stress. La tua pelle può rigenerarsi meglio durante la notte.[10]
  3. Fai esercizio fisico regolarmente. L'esercizio migliora la circolazione del sangue, aumenta il metabolismo e aumenta la produzione di sudore, che aiuta il corpo a eliminare più tossine. Pianifica almeno 150 minuti di attività fisica a settimana.[39] Una combinazione di sport come il jogging, l'aerobica e l'allenamento di forza è l'ideale.
  4. Esci regolarmente all'aria aperta. L'aria fresca e la luce del sole rendono la pelle bella. Assicurati di usare una crema con protezione solare (almeno SPF 20).[40]
  5. Abbina la tua cura della pelle ai bisogni della tua pelle.

Dont’s

  1. Evita le tossine come l'alcol e le sigarette. Il fumo è associato all'invecchiamento prematuro della pelle.[41]
  2. Cerca di ridurre l'assunzione di zucchero e sostituisci i fast food con alternative sane.[38]
  3. Evita di vivere in zone altamente inquinate. Le tossine ambientali come i gas di scarico hanno un effetto negativo sulla pelle.[14]
  4. Evita il sole di mezzogiorno in estate e fai attenzione all'indice UV attuale. La protezione è necessaria a partire da un valore di indice di 3.[42] Poiché i raggi UV non solo invecchiano più velocemente la pelle, ma sono anche cancerogeni.[15] Trova i prodotti naturali senza filtri UV chimici e i consigli per la pelle stressata dal sole qui.
  5. Se partecipi a sport acquatici o di resistenza come il ciclismo o la maratona, assicurati di prenderti cura della tua pelle. I lunghi soggiorni in acqua e la forte produzione di sudore attaccano anche la barriera della pelle.[43]

Questo può sembrare molto a prima vista, ma se fai le cose per gradi, noterai che la tua pelle non è l'unica cosa che scoppia di salute. Cambiare il proprio stile di vita in meglio porterà una qualità di vita completamente nuova in molti modi. Abbi il coraggio di far risplendere di nuovo la tua pelle e la tua vita!

Chi sta scrivendo?

 

Anna Fromm ha studiato ecotrofologia (scienze nutrizionali e della casa) ed economia della nutrizione. Ha scoperto la sua passione per il cibo mentre era ancora a scuola nei gruppi di cucina ed era determinata a farne la sua professione. Così ora scrive di nutrizione e salute a nu3 e sviluppa ricette per nu3Kitchen insieme al suo team. .

Riferimenti e annotazioni:

[1] Cfr. Starostzik, C. (2018): "Ricerca sul microbioma - la pelle è colonizzata in modo errato nell'acne e nella neurodermite", consultato il 23 aprile 2021.
[2] Cfr. Carr, A. C. & Maggini, S. (2017): “Vitamina C e funzione immunitaria”, Nutrients, 9(11), p. 1211
[3] Cfr. Gupta, M. et al (2014): „Zinc Therapy in Dermatology: A Review”, Dermatology Research and Practice, consultato il 15 aprile 2021.
[4] Cfr. hautapotheke.de: „Parola chiave: comodogeno“, consultato il 15 aprile 2021.
[5] Cfr. DocCheck Flexikon: “Comedolitico”, consultato il 15 aprile 2021.
[6] Cfr. haut.de: „Cheratolitico“, consultato il 15 aprile 2021.
[7] Cfr. Nguyen, D. S. (2018): “Addio pelle impura - Come la galenica contribuisce al successo della cura della pelle per l'acne“, Deutsche Apotheker Zeitung, consultato il 15 aprile 2021.
[8] Cfr. haut.de: „Pelle in inverno - cura del viso: individuale e intensiva“, consultato il 15 aprile 2021.
[9] Cfr. haut.de: „Pelle in inverno - Pulizia delicata della pelle in inverno“, consultato il 15 aprile 2021.<
[10] Cfr. Bruhn, C. (2005): „Dermatologia: le malattie della pelle più comuni“, Deutsche Apotheker Zeitung, consultato il 15 aprile 2021.
[11] Cfr. Oyetakin-White, P. et al (2015): “Does poor sleep quality affect skin ageing?”, Clinical and Experimental Dermatology, 40(1): p.17-22.
[12] Cfr. Schrom, K. P. et al (2019): „Acne Severity and Sleep Quality in Adults”, Clocks Sleep, 1(4): p. 510-516.
[13] Cfr. Smith, J. B. & Fenske, N. A. (1996): “Cutaneous manifestations and consequences of smoking”, Journal of American Academic Dermatology, 34: p. 717-732.
[14] Cfr. Yin, L., Morita, A. & Tsuji, T. (2001): “Skin aging induced by ultraviolet exposure and tobacco smoking: evidence from epidemiological and molecular studies.”, Photodermatology, Photoimmunology & Photomedicine, 17: p. 178-183.
[15] Cfr. Park, S. Y. et al (2018): „Air Pollution, Autophagy, and Skin Aging: Impact of Particulate Matter on Human Dermal Fibrolasts”, International Journal of Molecular Science, 19(9): p. 2727.
[16] Cfr. Gruppo di lavoro Prevenzione Dermatologica: „Radiazione UV“, consultato il 15 aprile 2021.  .
[17] Cfr. Stolzing, A. & Grune, T. (2004): “Lo stress ossidativo fa sembrare la pelle vecchia“, Pharmazeutische Zeitung, consultato il 15 aprile 2021.
[18] Cfr. Società tedesca per la nutrizione: „Valori di riferimento Vitamina A“, consultato il 15 aprile 2021.
[19] Cfr. Kafi, R. et al (2007): “Improvement of naturally aged skin with vitamin A (retinol)”, Archives of Dermatology, 143(5): p. 606-612 .
[20] Cfr. Tucker-Samaras, S. et al (2009): “A stabilized 0.1% retinol facial moisturizer improves the appearance of photodamaged skin in an eight-week, double-blind, vehicle-controlled study”, Journal of Drugs in Dermatology, 8(10): p. 932-936.
[21] Cfr. Fitzpatrick, R. E. & Rostan, E. F. (2002): “Double-blind, half-face study comparing topical vitamin C and vehicle for rejuvenation of photodamage”, Dermatologic Surgery, 28(3): p. 231-236.
[22] Cfr. Società tedesca per la nutrizione. : „Valori di riferimento della vitamina C“, consultato il 15 aprile 2021.
[23] Cfr. Elmadfa, I.; Leitzmann, C.: „Nutrizione umana“, Verlag Eugen Ulmer 2015.
[24] Cfr. Società tedesca per la nutrizione. : „Valori di riferimento della biotina“, consultato il 15 aprile 2021.
[25] Cfr. Società tedesca per la nutrizione. : „Valori di riferimento della niacina“, consultato il 15 aprile 2021.
[26] Cfr. Bissett, D. L., Oblong, J. E. & Berge, C. A. (2005): „Niacinamide: A B Vitamine that improves aging facial skin appearance”, Dermatologic Surgery, 7(2): p. 860-865.
[27] Rattanawiwatpong, P. et al (2020): “Anti-aging and brightening effects of a topical treatment containing vitamin C, vitamin E, and raspberry leaf cell culture extract: A split-face, randomized controlled trial”, Journal of Cosmetic Dermatology, 19(3): p. 671-676.
[28] Cfr. Thiele, J. J., Hsieh, S. N. & Ekanayake-Mudiyanselage, S. (2005): “Vitamin E: critical review of its current use in cosmetic and clinical dermatology”, Dermatologic Surgery, 7(2): p. 805-813.
[29] Vlg. ocietà tedesca per la nutrizione. : „Valori di riferimento della vitamina E“, consultato il 15 aprile 2021.
[30] Cfr. Kofranyi, E. & Wirths, W.: „Introduzione alla dietetica“, Verlag Umschau 2004.
[31] Mahoney, M. G. et al. (2009): “Extracellular matrix in cutaneous ageing: the effects of 0.1% copper-zinc malonate-containing cream on elastin biosynthesis.”, Experimental Dermatology, 18(3): p. 205-2011.
[32] Cfr. Società tedesca per la nutrizione. : „Valori di riferimento dello zinco“, consultato il 15 aprile 2021.
[33] Cfr. Burgerstein, U.P., Schurgast, H. & Zimmermann, M. B.: "Burgerstein - Nutrienti manuali", TRIAS Verlag (2012).
[34] Cfr. Sigler, M. L. & Stephens, T. J. (2015): „Assessment of the safety and efficacy of topical copper chlorophyllin in women with photodamaged facial skin”, Journal of Drugs in Dermatology, 14(4): p. 401-404.
[35] Cfr. Società tedesca per la nutrizione : „Valori di riferimento del rame, manganese, cromo, molibdeno“, consultato il 15 aprile 2021.
[36] Cfr. Boschmann, M. et al (2003): „Water-induced Thermogenesis”, Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, 88(12): p. 6015-6019.
[37] Cfr. Società tedesca per la nutrizione : „Valori di riferimento dell'acqua“, consultato il 15 aprile 2021.
[38] Cfr. Burris, J., Rietkerk, W. & Woolf, K. (2013): “Acne: The Role of Medical Nutrition Therapy”, Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics, 113(3): p. 416-430.
[39] Cfr. World Health Organization (2010): “Global recommendations on physical activity for health”, consultato il 15 aprile 2021.
[40] Cfr. Ufficio federale per la protezione dalle radiazioni: „Protezione UV con protezione solare“, abgerufen am 15.04.2021 .
[41] Cfr. Koh, J.S. et al (2002): “Cigarette smoking associated with premature facial wrinkling: imageanalysis of facial skin replicas”, International Journal of Dermatology, 41: p. 21-27.
[42] Cfr. Ufficio federale per la protezione dalle radiazioni: “Cos'è l'indice UV?“, consultato il 15 aprile 2021.
[43] Cfr. mdm MedienDiensteMedizin Verlagsgesellschaft mbH: „La pelle è nutrita e rigenerata dall'interno - L'effetto dello sport sulla salute della pelle“, consultato il 15 aprile 2021.

Anna Fromm
${store.shared.alert.message }

Il tuo browser web non è più supportato in modo ottimale. Aggiorna il tuo browser per una maggiore sicurezza, velocità e per una migliore navigazione nel nostro negozio.

Aggiorna il browser