Aggiungi 49,00 € per ottenere la spedizione gratuita
0,00 € Totale parziale
Al carrello

Durante una dieta di succo, i succhi devono essere spremuti di fresco

Dieta del succo

Perdere peso e sentirsi sani con il digiuno del succo

Contenuto

    ...content shows up after page is published.

Dopo le deliziose prelibatezze della stagione fredda vuoi fare qualcosa di buono per il corpo con una cura del succo? Chi avrebbe mai pensato che potesse essere così facile! I succhi sono come piccole pozioni magiche e sane, ricche di vitamine, antiossidanti, enzimi e minerali. Aiutano a far funzionare il corpo e accelerano il metabolismo. Inoltre, quando prepari un succo, puoi sfogarti anche in modo creativo e scoprire nuove prelibatezze di volta in volta, godendone gli effetti positivi!

Qui ti presentiamo i tipi di succo adatti e ti diamo dei consigli per come cominciare e praticare la dieta.

Am besten ist eine Saftkur mit frisch gepressten Säften

La dieta del succo, detta anche la cura del succo o il trattamento del succo, è una dieta a tempo limitato (ad esempio di 3 giorni), durante il quale si evitano completamente i cibi solidi e ci si alimenta solo con succhi, smoothies, tè, brodi vegetali e acqua. Gli enzimi, le sostanze vegetali e gli antiossidanti aiutano il corpo a dissolvere e rimuovere i residui metabolici immagazzinati e, naturalmente, anche i grassi, avendo un effetto detergente sul corpo. Siccome poi i succhi sono alcalini e disacidificano il corpo, una cura del succo è un’ottima opzione anche quando la digestione “deve essere ripulita”.

Ci sono diverse varianti di cura del succo:

  • dieta del succo per un giorno solo per favorire una dieta sana,
  • dieta del succo per un periodo limitato, ad esempio una settimana, per riattivare il metabolismo,
  • come preparazione per un cambiamento di dieta dimagrante, arricchito di succhi o di altri alimenti e naturalmente
  • come digiuno terapeutico come aiuto in alcune malattie.

Il miglior esempio di digiuno terapeutico è il digiuno curativo di Buchinger e si tratta di una dieta di soli liquidi. Il digiuno del succo secondo Buchinger prevede anche l'uso del miele, che è ricco di fruttosio.

la dieta del succo ha molti effetti positivi

Spesso non sappiamo nemmeno che molti dei nostri "disturbi" fisici come stanchezza, svogliatezza o indigestione provengono da una iperacidificazione del corpo. Anche l’artrite, i dolori articolari e il bruciore di stomaco possono essere causati da una dieta squilibrata e dalla conseguente acidità eccessiva.

La dieta del succo è un tipo di digiuno delicato durante il quale si continuano a ricevere nutrienti preziosi, molte vitamine, enzimi e minerali. Sono tutti ingredienti che danno energia e allo stesso tempo assicurano la disacidificazione del corpo. Siccome durante la cura non vengono fornite all’organismo sostanze nocive, come zucchero raffinato o grassi malsani, il metabolismo si concentra sull’eliminazione dei grassi e dei carboidrati immagazzinati e sul drenaggio del corpo. Inoltre, durante una cura del succo, hai la possibilità di esercitare un’influenza precisa su quali proprietà positive vuoi attivare, scegliendo il tipo di frutta, verdura ed erbe.

La dieta del succo è facile da seguire

Se vuoi farti da sola una dieta del succo, è davvero molto facile: tutto ciò di cui hai bisogno è un elettrodomestico e una certa quantità di pezzi di verdura, erbe, spezie oppure bacche e frutta, insieme ad un piano alimentare in cui è indicato l’ordine secondo il quale prendere i succhi. Alcuni nutrizionisti raccomandano, come preparazione, di avere una giornata di frutta e verdura prima di cominciare la cura. Può avere senso anche una pulizia del colon, soprattutto se si desidera utilizzare la cura della centrifuga come preparazione ad una dieta più sana.

La prima volta dovresti preparare un piano alimentare breve per non abusare del corpo: 3 giorni sono sufficienti per la prima volta e per vedere gli effetti positivi della cura. Se noti che il digiuno ti è semplice e che stai bene, puoi digiunare fino ad una settimana. Non dovresti seguire la dieta per più tempo, ma cominciare piuttosto una dieta sana ed equilibrata.

Non esiste un “giusto o sbagliato” in una dieta del succo e nessuna istruzione standard per quanto riguarda le quantità che si consumano. Una buona regola del digiuno, nel caso di una dieta del succo, è di sostituire ogni pasto, quindi colazione, pranzo e cena, con circa 200-250 ml di succo ciascuno. Inoltre dovresti bere 3 litri di acqua, tè non zuccherati o brodi vegetali fatti in casa. Durante il digiuno del succo di Buchinger puoi addolcire la tisana con un po 'di miele; con la cosiddetta terapia Gerson dovresti persino consumare fino a 12 bicchieri di succo al giorno.

Naturalmente ha senso provare a fare la cura del succo se a) non ti trovi in un momento emotivamente stressante (esami, molto lavoro, ecc.), b) se hai tempo per preparare i succhi e anche per sperimentare nuove ricette. Per vedere se il tuo corpo tollera la cura del succo e come reagisce, ha senso preparare un piano alimentare in anticipo e provarlo, se non hai altri obblighi, durante un week end lungo o una vacanza lontano dal posto di lavoro.

I praticanti esperti di cure per il succo possono facilmente riconciliare la loro alimentazione con la vita lavorativa o lo sport quotidiano. Se ti senti in forma, noi ti consigliamo di abbinare alla dieta del succo uno sport leggero come yoga o passeggiate all’aria aperta. Se decidi di seguire una cura del succo fatta da te, dovresti fare attenzione ad evitare non solo il cibo, soprattutto i piatti pronti, ma anche di addolcire i succhi con alcol, caffeina e zucchero raffinato.

Per approfittare degli effetti positivi della cura della centrifuga a lungo termine, dovresti inoltre fare attenzione a non mangiare appena terminata la cura dolci e alimenti grassi, ma piuttosto cercare di riabituare lentamente il corpo di nuovo ai cibi solidi. Questo vuol dire che dopo un giorno o due di cura bisogna assumere cibi leggeri e sani, che il corpo può digerire facilmente. Siccome durante la cura hai tenuto a distanza i cibi insalubri, anche la voglia di dolci e grassi diminuisce. Questo è il momento perfetto per iniziare una stabile dieta sana ed equilibrata.

Il digiuno del succo garantisce la perdita di peso

Naomi Campbell, la top model conosciuta in tutto il mondo, indicò con entusiasmo negli anni 90’ la cura del succo per mantenere la figura impeccabile. Anche oggi si possono ottenere buoni risultati con le diete del succo e in un tempo relativamente breve. Questo in gran parte è dovuto al fatto che si mangia meno cibo e si espelle molta acqua.

Questo quindi vuol dire che, se non cambi la tua dieta consueta, il successo e la perdita di peso sarà breve e puoi incorrere nel famigerato effetto yo-yo, recuperando il peso iniziale e spesso anche di qualche chilo in più. Come inizio per il consolidamento di una dieta dimagrante, le cure di succo sono però certamente molto utili: il corpo è praticamente messo in riga, prima di mettersi al lavoro.

Ecco una guida al digiuno dei succhi di frutta

Naturalmente è meglio prepararsi i succhi da soli. Tra l’altro è anche molto più conveniente che comprare i succhi al supermercato, al negozio di alimenti o in farmacia. I succhi freschi appena spremuti sono i più buoni, perché la polpa appena pressata non si deposita sul fondo come nei succhi in bottiglia, prendendo cosi’ una spiacevole consistenza.

Se non hai tempo e se non hai una centrifuga a casa, allora devi usare i succhi che stanno sullo scaffale. In questo caso però assicurati di utilizzare i succhi senza zucchero aggiunto. Per allungarne la durata e prevenire la fermentazione del succo di frutta in bottiglia, molti succhi vengono riscaldati o pastorizzati. In questo modo si perdono i microcostituenti e l'efficacia del succo diminuisce.

Un altro vantaggio se si fa affidamento ai succhi appena spremuti: puoi sfogarti durante la preparazione e provare sempre nuove composizioni aromatiche. Raffina i tuoi succhi con sostanziosi superfood come ad esempio i semi di chia, la frutta a guscio, o gli oli e i germogli ad alto valore nutrizionale per effetti ancora più positivi.

Credi che durante una cura del succo soffrirai la fame? Non con i succhi di verdura giusti. Ad esempio il cavolo riccio è un ideale alimento ad alto indice di sazietà perché è pieno di proteine e fibre! Un succo al cavolo riccio per pranzo e ti senti subito piena e carica di energia!

Ecco come prepararsi per la dieta del succo

Preparazione per la dieta del succo: acquistare uno spremiagrumi

Per preparare i succhi di frutta, sono necessari solo piccoli “utensili”. La cosa più importante è lo spremiagrumi e qui ci sono qualitativamente delle differenze. I modelli più semplici non riescono ad estrarre i micronutrienti dalla polpa. Vale quindi la pena investire in un buono elettrodomestico. Si fa la distinzione tra le centrifughe e i cosiddetti slow juicer.

Con la centrifuga, la frutta e le verdure vengono innanzitutto sminuzzate con coltelli affilati ad una velocità che può raggiungere i 15,000 giri al minuto. Poi il succo viene espulso dai pezzettini e passato nel contenitore di raccolta. Questa variante ha i suoi vantaggi: può centrifugare grandi quantità di cibo in breve tempo e questi elettrodomestici sono relativamente economici da acquistare. Ma gli svantaggi sono maggiori: la centrifuga non ha soltanto una resa di succo inferiore, ma l’elevata velocità di rotazione causa anche un forte aumento della temperatura che può danneggiare i preziosi micronutrienti del succo.

Con lo slow juicer, noto anche come estrattore di succo a freddo, la frutta e la verdura vengono pressate attraverso una pressa a vite a rotazione molto lenta e poi passate in un setaccio fine. Il contenuto non viene riscaldato e non può verificarsi ossidazione. Un altro vantaggio dell’estrattore di succo a freddo: avviene uno sviluppo di schiuma molto più basso e una resa del succo più elevata. Fare delle spremute con lo slow juicer richiede più tempo e gli elettrodomestici sono un po’ più costosi, ma i succhi avranno una maggiore qualità.

Ecco un paio di consigli con i quali puoi praticare una cura della succo nel migliore dei modi:

  • Con un mix di frutta e verdura le cure del succo non sono mai noiose.
  • Impreziosisci i succhi di verdura, soprattutto quelli con verdure a foglia verde, con mela e carote per ammorbidirne le note amare.
  • Lo zenzero è un complemento ideale per i succhi perché è uno dei tuberi più curativi. Lo zenzero non solo dà al succo quel qualcosa di speciale, ma ha anche un effetto antinfiammatorio, analgesico, ipotensivo ed è un rimedio segreto assoluto contro la nausea.
  • Le erbe selvatiche sono ricche di minerali sani e fitonutrienti. Con uno slow juicer puoi aggiungere ai tuoi succhi foglie di ortica fresca, dente di leone e tanto altro ancora.
  • Molti succhi contengono molte vitamine liposolubili. Affinché possano essere assorbiti in modo ottimale dal tuo corpo, puoi mescolare un mezzo cucchiaino di olio ad alto valore nutrizionale, come ad esempio olio di canapa, olio di semi di lino o olio di semi di zucca.
  • Puoi mischiare ai tuoi succhi delle spezie, bucce di limone o di vaniglia per ottenere delle nuove variazioni di sapore.
  • Nella nu3Kitchen trovi delle ricette per smoothie deliziose.

Ricette di frullati verdi da nu3:

Ricette per smoothie di frutta:

La cura del succo e il digiuno del succo sono sinonimi

Questo dipende naturalmente e principalmente da quanto tempo pratichi il trattamento del succo. Un giorno di soli succhi oppure una cura di 3 giorni fa molto bene al corpo, perché non solo gli dai una quantità sostanziosa di microcostituenti, ma allo stesso tempo eviti di sovraccaricarlo di grassi e dolci. I trattamenti del succo sono quindi salutari e ti aiutano a sentirti di nuovo a tuo agio con il corpo.

Le cure del succo diventano insalubri se le si praticano per lungo tempo. Si arriverebbe ad una iponutrizione, facendo completamente a meno di grassi e proteine sani. Il corpo inoltre prende l’energia necessaria, che le cure del succo non danno in quantità sufficienti, anche dai muscoli. Ecco perché anche nel caso delle cure del succo vale il principio della moderazione e della pianificazione.

Se vuoi bere succhi per più di tre settimane, dovresti farlo sotto la supervisione e in consultazione con il tuo medico di famiglia, che può capire per quanto tempo al massimo dovresti digiunare. Ci sono poi tre situazioni in cui non dovresti fare il digiuno dei succhi:

  • se sei incinta,
  • se allatti,
  • se hai un’intolleranza al fruttosio. Il fruttosio è lo zucchero che si trova non solo nella frutta ma anche nelle verdure.

Esistono degli effetti collaterali al digiuno del succo?

Durante una dieta a base di succo, vengono date al corpo meno calorie del solito. Per cui può succedere che ti possa sentire debole o stanca durante la cura. In alcuni casi rari può comparire anche il mal di testa o un leggero senso di vertigine, che possono essere anche dovuti alla mancanza di caffè durante il trattamento.

Le cure per il succo dipendono dal fruttosio, cioè dallo zucchero della frutta, anziché dallo zucchero raffinato. Il fruttosio ha un indice glicemico molto basso e quindi, se ingerito, provoca solo un leggero aumento dei livelli di zucchero nel sangue. In alcuni casi, quando si elimina improvvisamente lo zucchero “normale”, possono arrivare degli attacchi di fame. In questi casi aiuta bere un bicchiere di acqua a temperatura ambiente a piccoli sorsi. Se si verificano effetti collaterali o gravi disagi, è consigliabile interrompere immediatamente la cura e dare al corpo alimenti facilmente digeribili.

Vale la pena fare il digiuno del succo?

La cura del succo è un modo delicato ma potente per fare qualcosa di buono per il tuo corpo e fornirgli molti micronutrienti in breve tempo. Indipendentemente se fatta per un giorno o più, il digiuno del succo ti fa sentire più fresca, più energica e più in sintonia con il tuo corpo. Se ti interessa una perdita di peso, ci sono altre diete efficaci e durature. Ma se vuoi regalare al tuo corpo un piccolo trattamento spa e se lo vuoi ringiovanire e rafforzare dall’interno, le cure del succo sono un buon metodo per aumentare la dinamicità.

Altri prodotti per la tua dieta del succo:

Chi sta scrivendo?

 

Kimberly Simon ha studiato ecotrofologia ed economia della nutrizione, sviluppando un particolare interesse per la sana alimentazione. La sua passione è provare le diverse cucine del mondo e scoprire cose nuove. Da nu3 scrive di nutrizione e condivide il suo entusiasmo per i nuovi prodotti e le tendenze.

Kimberly Simon